Il Blog di una Ginecologa con la passione per la Scienza dell’Alimentazione e per la Medicina dello Stile di Vita

Un superOrganismo umano batterico

  • il
  • di
  • Commenti disabilitati su Un superOrganismo umano batterico

Sapete che noi potremo essere definiti come un organismo IBRIDO 👾😃?

Ibrido con cosa?

Con la nostra flora batterica intestinale, quello che oggi viene chiamato in termini scientifici MICROBIOTA. Pensate che i nostri batteri sono 10 VOLTE PIU’ NUMEROSI delle nostre stesse cellule 😲.

E poichè i geni delle nostre cellule agiscono mutualmente con i geni dei nostri batteri, tanto che il genoma risultante può essere considerato come un unico genoma, noi possiamo essere definiti come un SUPERORGANISMO IBRIDO UMANO-BATTERICO 😃.

Curioso, vero 😂?

Il nostro microbiota è fondamentale per la nostra salute e ora sappiamo che anche malattie la cui origine sembrava molto lontana dall’apparato gastroenterico come alcune malattie autoimmuni (ad esempio l’Artrite Reumatoide), sono in realtà mutuate da alterazioni del microbiota.

Ma da cosa dipende avere un microbiota caratterizzato dalla presenza di batteri potenzialmente patogeni rispetto a uno caratterizzato da batteri buoni?

Indovinato?

Ma certo, da quello che diamo loro da mangiare, e cioè dalla nostra alimentazione 🍆🍅.

Pensate che noi Umani possiamo essere divisi in due categorie a seconda dell’ enterotipo, cioè dalla specie batterica che caratterizza il nostro microbiota: quelli con un microbiota caraterizzato da batteri del genere Bacteroides e quelli con prevalenza di Prevotella.

I primi hanno un’alimentazione ricca di grassi e proteine animali, i secondi un’alimentazione su base vegetale.

E pensate un pò…i Bacteroides trasformano gli alimenti animali (in particolare gli aminoacidi solforati della proteine animali) in composti tossici mentre i Prevotella trasformano carboidrati in sostanze protettive come il butirrato.

E, manco a dirlo, i Bacteroides caratterizzano il microbiota degli ammalati di molte malattie tra cui il cancro al colon, l’Artrite Reumatoide e le malattie infiammatorie croniche intestinali, come il M.di Crohn e la Colite Ulcerosa.

La buona notizia e’ che in pochi giorni possiamo far shiftare il nostro microbiota da un tipo all’altro .

Buoni risultati si sono ottenuti passando da un alimentazione onnivora a una su base vegetale anche nell’Artrite Reumatoide o nelle malattie infiammatorie intestinali, facendole entrare in una fase di quiescenza in una buona percentuale di pazienti.

Questo è vero anche per chi soffre di cistiti o vaginiti ricorrenti, come capita a me più spesso di osservare. Tutto parte spesso dall’intestino, o per lo meno in esso si trova una condizione favorente.

OK all’uso di probiotici se necessario, ma SEMPRE E PRIMA DI TUTTO curiamo la nostra alimentazione e non avremo bisogno di nient’altro, perché avremo messo in atto la più formidabile strategia preventiva di sempre .

Iscriviti alla newsletter!

Ricevi articoli, consigli, iniziative, le mie miniguide gratuite, e altri vantaggi riservati ai membri della community. Promesso, niente spam, solo una volta al mese 🙂 !

Accetto i termini e le condizioni del trattamento dei dati personali